marocco storia sintesi

); il nome di Marrakech (o anche Marrakesh) venne assegnato alla città dal suo fondatore Yūsuf ibn Tāshfīn. [29] Oltre a questo ostacolo, vi sarebbero altri fattori, come un'economia in sviluppo o i suoi problemi con il Sahara Occidentale (il cui territorio è amministrato dal Marocco e rivendicato dal Fronte Polisario), che rendono difficile la sua candidatura. I confini del paese riconosciuti a livello internazionale si trovano tra le latitudini 27 ° e 36 ° N e le longitudini 1 ° e 14 ° O. Considerando anche il Sahara occidentale, il Marocco si trova principalmente tra 21 ° e 36 ° N e tra 1 ° e 17 ° O. Per andare nel Sahara i mesi consigliati vanno da settembre a novembre, mentre nell’Alto Atlante quelli di maggio-giugno. Anch'essa vanta una discendenza dal Profeta, attraverso la figlia Fāṭima e il cugino Ali, suo consorte; tuttavia, sono sunniti e non sciiti. Oltre ai musulmani in Marocco sono presenti circa 80 000 cristiani, per lo più cattolici francesi, e 8 000 ebrei, la comunità ebraica più numerosa del mondo arabo e residuo di una comunità che contava più di 300 000 membri prima della fondazione dello Stato di Israele. Storia I primi abitanti del Marocco furono i Berberi. Un esempio in tal senso è Hicham El Guerrouj, vincitore di due medaglie d'oro olimpiche ad Atene 2004 e più volte campione del mondo. Nel XIV secolo tentarono anzi di estendere il loro dominio sulla penisola, riuscendo a riconquistare Gibilterra e una parte dell'Andalusia (1333), ma furono fermati all'assedio di Tarifa e con la sconfitta subita, assieme al loro alleato, il Sultano di Granada, YÅ«suf I, al rio Salado (detta anche Battaglia di Tarifa), nel 1340, ad opera di truppe castigliane e portoghesi, dovettero abbandonare definitivamente la penisola iberica. Senza spargimento di sangue, già nel 1976 due terzi del territorio sahariano erano annessi al regno, mentre la parte restante fu occupata dalla Mauritania. Quando la Spagna si ritirò il Marocco ne annesse i due terzi settentrionali; il resto del territorio fu annesso nel 1979 a seguito del ritiro della Mauritania. Il Sahara Occidentale è stata una colonia spagnola fino al 1976. Durante l'attacco morì l'unico figlio maschio del Cid, Diego Rodríguez, che aveva lasciato Valencia per unirsi alle truppe castigliane. I marocchini emigrano verso i paesi esteri per trovare maggiori opportunità di lavoro e migliori condizioni di vita. Mentre la società pubblica SNRT offre i seguenti canali: Il calendario islamico è lunare pertanto le festività islamiche non hanno giorni stabiliti per tutti gli anni. Tra le cantanti marocchine che si sono distinte nel corso del XX secolo spicca Zohra Al Fassiya. Home / Blog / Guide / Marocco. [31] I rapporti sono solidi e strategici, segnati dagli scambi commerciali in aumento e dalla cooperazione militare (l'esercitazione African Lion è la più grande esercitazione militare americana annuale al di fuori della NATO[32]). L'industria marocchina è tra le più attive dell'Africa. Influenzato dallo sciismo, si oppose alla scuola giuridica (madhhab) malikita imposto dalla dinastia regnante, gli Almoravidi. Vedendo che i signori arabi complottavano l'uno contro l'altro e anche contro di lui, appoggiandosi alle autorità religiose locali si rese padrone di tutta al-Andalus tra il 1090 e il 1094. Negli anni successivi si tengono elezioni parlamentari, ma con un forte controllo del sovrano e dello Stato sulle formazioni politiche. Infatti, dovettero combattere contro le indomite tribù marocchine che diedero filo da torcere alle due potenze europee. Si può trovare: turismo di tipo culturale (civiltà amazigh, fenicia, romana, araba, spagnola e francese); di tipo naturale (dalle vette innevate dell'Atlante al deserto del Sahara) e balneare con le spiagge atlantiche e mediterranee. Nell'ottobre 2008, tuttavia, il Marocco è stato il primo paese del Mediterraneo a ottenere uno statuto di partenariato speciale con l'Unione europea (“advanced status”), in seguito alle riforme intraprese a livello politico, sociale ed economico. Egli ingrandì e consolidò l'impero almoravide, ma si scontrò con la resistenza dei principi cristiani e con l'agitazione dei berberi Almohadi, ostili alla dottrina giuridica malikita, che predicavano la guerra santa contro gli Almoravidi. Nel mese di gennaio del 2006 è entrato in vigore un accordo di libero scambio con gli USA, che sta portando sia a un'espansione delle esportazioni verso un mercato potenzialmente molto redditizio, sia a un aumento dei flussi di investimento in entrata. In ogni caso, il Marocco resta al 123º posto su 189 secondo l'Indice di sviluppo umano nel 2017. La cucina marocchina ha come base, secondo molte leggende, il cibo tipico dei nomadi (pecora, verdure e datteri) ed è soggetta a influenze berbere, mediterranee, arabe e francese e si differenzia in base alla regionalità che va dal nord al sud, dalla costa all'entroterra, dalle zone montane al deserto. Marocco Marocco NOME: Marocco CAPITALE: Rabat FORMA DI GOVERNO: Monarchia costituzionale POPOLAZIONE: 26 239 000 ( arabi 70%, berberi 30% ) SUPERFICIE: 448 730 kmq LINGUA: arabo, dialetti berberi, francese RELIGIONE: mussulmana 98,7%, cristiani 1,1% MONETA: Dirham = 142,50 £ TERRITORIO Confina con l'Algeria a est e a sud /est, con il Sahara occidentale a … Il Marocco si è affermato come una delle maggiori mete turistiche dell'Africa e del mondo arabo, in particolare per quanto riguarda il turismo organizzato. Il toponimo Marocco deriva dal nome della città di Marrakech, traslitterazione francofona dell'arabo MarrākeÅ¡, derivato a sua volta dal termine berbero Mur-Akush (ossia Terra di Dio), che nel Medioevo era conosciuta in Europa come "Città di Marocco" (Cité de Maroc, Ciutat de Marroc, ecc. MAROCCO STORIA: tutti i Libri su MAROCCO STORIA in vendita online su Unilibro.it a prezzi scontati.Acquistare su Unilibro è semplice: clicca sul libro di MAROCCO STORIA che ti interessa, aggiungilo a carrello e procedi quindi a concludere l'ordine L'ultimo Idriside, disconobbe gli Omayyadi di al-Andalus in favore dei Fatimidi, fu fatto deporre e giustiziare nel 985 dal califfo di Cordova. Muḥammad al-SaghÄ«r b. al-Ḥajj b. Ê¿Abd Allāh al-IfrānÄ«. [25], La mancanza di una maggioranza chiara ha portato ad una fase di stallo nelle trattative per la formazione del nuovo governo, inizialmente affidate al primo ministro uscente Benkirane. Risolvere il sottosviluppo delle aree settentrionali e meridionali del Marocco, rimangono tra le priorità principali del paese. La qasba, simile al ksar, è una struttura più urbana dai colori intensi e dalle torri decorate modellandone l'impasto. I Wattasidi, succeduti ai Merinidi, non riuscirono a contrastare l'avanzata nel continente africano degli europei, tanto che nel 1497 Melilla cadde in mano spagnola. Le mete più visitate sono le cosiddette città imperiali (Fès, Marrakech, Meknès e Rabat) e il deserto del Sahara. [35] Secondo il Rapporto mondiale delle Nazioni Unite 2012 droga, il Marocco è il secondo produttore di cannabis del mondo (dopo l'Afghanistan). La rete stradale marocchina si estende per 68550 km (dati del 2007), di cui il 60% asfaltate. Il governo è impegnato a perseguire politiche volte a favorire una più rapida crescita economica e a ridurre la disoccupazione e la povertà. Sempre nello stesso anno, come forma di sostegno alla lotta del popolo palestinese, il Marocco rompe le relazioni diplomatiche con Israele. La cucina marocchina è estremamente varia, grazie all'interazione con altre culture e nazioni nei secoli. Il Marocco può vantare l'università più antica del mondo fondata nell'859 da Fatima Al-Fihriya: l'Università al-Qarawiyyin, uno dei più importanti centri spirituali musulmani, l'università è situata a Fès. Sintesi Marocco di "un Turista quasi per caso". Il programma di sviluppo del sistema ferroviario del Marocco prevede sia progetti per nuove linee standard (2743 km), sia per linee ad alta velocità (1500 km).[48]. Nel 1986 iniziarono i lavori per la costruzione dell'enorme moschea di Hassan II, a Casablanca: l'intenzione era di aprirla in occasione del sessantesimo compleanno del monarca, nel luglio del 1989; in realtà i lavori si protrassero fino al 1993, in larga parte finanziati dalla cittadinanza. Nel corso degli anni l'ONU ha presentato diverse proposte per la soluzione del Sahara (tra cui i piani Baker), ma sono sempre stati rifiutati da una rispettiva parte o dall'altra. Abitato fin dalla preistoria dai berberi, il paese conobbe la colonizzazione di vari popoli come Fenici, Cartaginesi, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Francesi e Spagnoli. Essi sbarcarono sulle coste africane parecchi secoli prima della nascita di Cristo, ma non si sa da dove provenissero. Il Marocco è il terzo paese africano per numero di arabi, dopo l'Egitto e l'Algeria. Con la conquista di Marrakesh del 1147 suonò l'ora della fine della dominazione almoravide in Africa. Risale alla battaglia di al-Manṣūr 1578 la definitiva sconfitta dei Portoghesi in terra africana. La maggior parte della popolazione vive a ovest della catena montuosa dell'Atlante, che divide il Paese dal deserto del Sahara. La crescita economica, costante a partire dal 2003, ha consentito di frenare l'emigrazione e migliorare esportazioni, infrastrutture e afflusso di capitali esteri. Nel 1981, a seguito della decisione del re di concedere al Fondo Monetario Internazionale l'aumento dei prezzi dei generi di prima necessità, la popolazione insorse: il sovrano scelse il pugno di ferro e inviò i carri armati per placare la Rivolta di Casablanca, causando centinaia di morti e migliaia di feriti. Casablanca è il più grande centro finanziario del Maghreb e tra i più importanti dell’Africa. YÅ«suf ibn TāshfÄ«n, soddisfatto di aver vinto anche questa seconda battaglia campale (dopo al-Zallaqa), dieci mesi dopo, ossia nel giugno del 1098, tornò definitivamente a Marrakesh, in Marocco, lasciando che la guerra nella penisola iberica fosse continuata dal figlio Ali ibn Yusuf. [5], Le elezioni parlamentari del 2016 hanno visto il rafforzamento del PJD, passato da 107 a 125 seggi. Allo stesso tempo iniziò una politica che prevedeva il riconoscimento delle specifiche diversità culturali delle tribù berbere, attirandosi per questo l'accusa da parte della componente araba del paese di voler dividere il Marocco in due. Circa un secolo dopo, nel 788, sale al potere per la prima volta una dinastia araba, quella degli Idrisidi (fondata proprio in Maghreb dallo sunnita Idris I), che regnò fino al 984, che diffusero l'islam tra le popolazioni berbere. Gli succedette Ê¿AlÄ« b. YÅ«suf b. TāshfÄ«n. Pregiati sono i tappeti e i prodotti dell'artigianato. Rientrò in seguito in Maghreb per sistemare i suoi affari, prima di essere richiamato nel 1089. Ketama Gold puts Morocco top of Europe's cannabis league, Marocco: Gas naturale, concessioni per giacimenti di Gharb in gara durante l’estate, Marocco: al via lo studio sul Piano Strade 2035, Marocco – Inaugurato il nuovo treno ad alta velocità, Marocco. Si tratta di una monarchia costituzionale: il sovrano è Mohammed VI, e il capo del governo è Saâdeddine El Othmani (PJD). La compagnia aerea di bandiera, la Royal Air Maroc, è tra le maggiori compagnie aeree africane. Per lungo tempo le ferrovie marocchine hanno sofferto una considerazione di minore interesse da parte del governo. La sua funzione è in parte simile a quello di un presidente di una democrazia semipresidenziale, con il nuovo testo costituzionale che si ispira in parte al semipresidenzialismo francese. A seguito del referendum costituzionale del giugno 2011, il re Mohammed VI è tenuto a indicare come primo ministro il leader del partito di maggioranza relativa. Sul territorio marocchino si sono estinte, nell'ultimo secolo concluso, varie specie animali: il leone berbero, l'alcelafo e lo struzzo per citare le più famose. La Dakka Marrakchia (o più semplicemente dakka, anche detta dekka, daqqa o deqqa) è una forma musicale rituale e folcloristica, tipica della città di Marrakech. Il Marocco (AFI: /maˈrɔkko/[6]), ufficialmente Regno del Marocco (in arabo: المملكة المغربية‎, al-Mamlaka al-Maghribiyya, ovvero "Regno maghrebino"; in berbero: ⵜⴰⴳⴻⵍⴷⵉⵜ ⵏ ⵍⵎⴻⵖⵔⵉⴱ, Tageldit n Lmeɣrib), è uno Stato dell'Africa settentrionale, situato all'estremità più occidentale della regione del mondo arabo denominata Maghreb (traducibile in "Occidente"). Predicava innanzi tutto l'obbedienza alla lettera (ovvero alla lingua) e ai precetti del Corano e l'importanza della disciplina. La Francia, impegnata nelle crisi d'Algeria e d'Indocina, cercò di arrivare a una soluzione negoziale: vi si arrivò nel marzo 1956 con il riconoscimento franco-spagnolo dell'indipendenza del Marocco, ad eccezione di alcune città: Tangeri fu restituita alla sovranità marocchina solo a ottobre del 1956, mentre per Tarfaya si dovette aspettare il 1958 e per Sidi Ifni il 1969. Le decorazioni solitamente sono impreziosite dal frutto del lavoro di abili artigiani che hanno utilizzato mattonelle (zullayj, o Zellige) e stucchi "a stalattite" Muqarnas. La prima medaglia d'oro olimpica per il Marocco venne conquistata nell'atletica leggera, 400 metri ostacoli, da Nawal El Moutawakel, ai Giochi olimpici di Los Angeles 1984. Si estende su una superficie di 458745 km². Per favore non troppo lungo.. Rispondi Salva. Il progetto si inserisce nel quadro dello Schema nazionale del trasporto stradale, che descrive la strategia settoriale del Marocco fino al 2035 e definirà scenari e modalità operative di sviluppo della rete stradale e autostradale a medio-lungo termine, sulla base di 4 piani quinquennali tra il 2016 e il 2035. Una curiosità è che il cognome Murabit e le sue derivazioni Mourabit, Morabito e Murabito sono particolarmente diffusi in Marocco, Tunisia, Mauritania, Sicilia orientale e Calabria meridionale, anche se esso trae origine non già dagli Almoravidi ma dai religiosi che si dedicavano alla difesa dei confini musulmani nelle strutture-caserme chiamate Ribāṭ, che davano ai loro occupanti il nome di Murābiá¹­. Fu assoggettata dai Romani in seguito all'uccisione dell'ultimo re Tolomeo (40 d.C.) e divenne, nel 42 a.C., la provincia della Mauretania Tingitana. Le elezioni parlamentari del 1997 furono vinte dal principale partito di opposizione, l'USFP, a cui fu affidata la formazione e guida del nuovo governo: tra le prime azioni intraprese ci fu la distensione con l'Algeria, con la quale le relazioni erano interrotte da oltre quarant'anni. Nel 1996 Hassan II ottenne il consenso dell'opposizione per una nuova costituzione. Con 1808 km di autostrade praticabili, è la seconda rete africana, preceduta solo da quella del Sudafrica. Il Marocco diventa protettorato nel 1912, poi è tra i primi paesi del continente africano a diventare indipendente nel 1956, dopo diverse rivolte, guidato dal sultano Mohammed V. Il Marocco ha mantenuto la monarchia dopo l'indipendenza. Il potere esecutivo è detenuto dal governo. I principali prodotti agricoli sono costituiti da cereali, canna da zucchero e legumi che sono destinati al mercato interno, mentre gli agrumi, i pomodori e le olive (dove il Marocco è l'unico produttore mondiale dell'olio di argan) per l'esportazione. Dal 1275, i Merinidi parteciparono attivamente alle lotte dei Nasridi del Sultanato di Granada contro gli attacchi dei regni cristiani della penisola iberica. In Marocco la musica classica, sia che sia strumentale o vocale, è chiamata arabo-andalusa, per via del suo sviluppo attorno all'anno 1000 nella Spagna islamica. Tra gli scrittori la cui fama è giunta fino in Europa possiamo ricordare: Nell'ambito dei viaggi ed esplorazioni il Marocco ha una figura molto importante come quella di Ibn Battuta (1304-1368/1369), che fu anche giurista e storico: i suoi viaggi in Africa e Asia, e la sua opera maggiore, la Riḥla (Viaggio), sono molto conosciuti anche in ambito internazionale.

Codice Libro Eli, Lucio Dalla Anni '80, Ufficio Legislativo Del Ministero Del Lavoro E Delle Politiche Sociali, 16 Novembre Giornata Mondiale, Quartiere Messina Viale Giostra, I Partigiani Italiani, Promettimi Elisa Piano, 1303 Significato Angelico,